Felicità Interna Lorda_un’equazione possibile

Quando avevo 5 anni, mia madre mi disse che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero che cosa volessi essere da grande. Io scrissi “Felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito. Io dissi loro che non avevano capito la Vita” (John Lennon)

Cos’è la felicità? Quando ci si sente felici? Quanti tipi di felicità ci sono?

Innanzittutto la felicità è soggettiva…Felicità è quando abbiamo nelle nostre mani il timone della nostra vita, quando siamo noi a capitanarne ogni evento, quando siamo allineati tra ciò che desideriamo nel nostro profondo e le azioni che mettiamo in atto per raggiungerlo – “La felicità è quando quello che pensi, quello che dici e quello che fai sono in armonia” – diceva Mahatma Gandhi. E una volta raggiunto un progetto ecco che ci saranno nuovi desideri da raggiungere, nuove mete a cui approdare.

Tre gli ambiti entro cui si muove la felicità:

  1. ESSERE_del sé;
  2. AMARE_delle relazioni;
  3. FARE_lavoro, attività pratiche in cui ci esprimiamo; quando mettiamo in campo i nostri talenti, le nostre conoscenze e le nostre competenze.

Qual è il segreto della felicità? Quali passi sono necessari per scoprirla, viverla e farla una costante della nostra vita?

  1. Innanzitutto desiderare la felicità, sentire che esiste da qualche parte e poi sceglierla con tutto di noi: corpo, cuore e mente
  2. Conoscere ciò che ci rende felici che è poi conoscere ciò che si desidera nel profondo: quali sono i nostri progetti di vita? Cosa vogliamo realizzare? Come vogliamo realizzarci? Cosa ci vibra dentro? Cosa ci illumina lo sguardo? Cosa ci fa battere forte il cuore? Cosa ci fa sentire a casa?
  3. Riappropriarci di noi stessi: andare oltre tutti i condizionamenti che non ci permettono di essere noi stessi; tutti quei blocchi che abbiamo respirato tra zero e sei anni e che non avremmo potuto fare altrimenti se non uniformarci ai desideri dei grandi (compiacerli) perché avevamo bisogno del loro amore…ma ora che siamo adulti? Occorre sentire dentro di noi quella fiducia cieca che ci dice che ogni nostro progetto è in ottime mani, le nostre.
  4. Agire per rendere i nostri sogni e desideri realtà vissute “Tu non sai mai quali risultati produrrà la tua azione. Ma se non fai nulla, non ci saranno risultati” (Gandhi)

Quindi…

E’ proprio strada facendo che si cresce ed è qui la nostra piena realizzazione: crescere e condividere le nostre scoperte.